Progetti

Architetto Francesca Dordoni


Abitazione privata, provincia di Milano (MI)

House D-1
Makeover - rinnovamento interni

Il giovane proprietario ha contattato lo studio per “rifare il trucco” al proprio appartamento, collocato in una piccola palazzina dei primi anni 70' e precedentemente abitato dall'anziana nonna.
Se, da un lato, non c'è stata necessità di variare gli spazi (in quanto già ben strutturati), dall'altro si è resa doverosa una quasi totale sostituzione degli arredi, o un loro rinnovamento.
Individuate le tinte su cui basare la trasformazione (principalmente i marroni, caldi ed accoglienti ma al tempo stesso dotati di carattere), si è proceduto con lo studio dell'integrazione tra colore e luce naturale ed artificiale.
Le pareti sono state trattate con tre colori differenti, in base alla loro collocazione rispetto alle aperture, e sono state create nuove sorgenti luminose.
In ingresso è stato realizzato un ribassamento con spot integrati per enfatizzare il senso di transitorietà dello spazio ed invogliare l'ospite ad accomodarsi.
In soggiorno, oltre alla sostituzione quasi integrale dei mobili (ad eccezione dei divani ancora in ottimo stato), sono stati creati dei pannelli decorativi astratti: il maggiore, di 3 metri quadrati, caratterizza l'ambiente ed introduce il tema delle decorazioni murali, presenti anche nel resto della casa.
Nella camera padronale i mobili, ad eccezione del letto, non sono stati sostituiti ma sapientemente rinnovati. Inizialmente in tinta noce, armadio e comò sono stati restaurati e riverniciati e costituiscono una piacevole componente “retrò”. La parete di testata riprende la decorazione dell'orologio del salotto, un astratto dal sapore organico.
Il primo lavoro realizzato dallo studio.

  • 1
  • 10
  • 11
  • 12
  • 2
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9


Complesso parrocchiale, Italia – 2014

Diocesi di Lodi

Complesso PARR-1
progettazione architettonica preliminare, definitiva

Il committente si è rivolto al nostro studio per il progetto di un complesso parrocchiale capace di offrire alla comunità un luogo di riferimento ed aggregazione, ove svolgere varie attività.
Essendo un immobile particolare, la progettazione ha dovuto rispettare una lunga serie di parametri relativi a superfici, tempi e, soprattutto, costi.
L'edificio è stato sviluppato su due piani. Al piano terra sono stati previsti uno studio per il parroco, una piccola cappella feriale, alcune aule per la catechesi ed un ampio salone (modulabile in spazi più piccoli utilizzabili anch'essi per la catechesi). Al piano primo, la casa canonica ed alcuni ambienti dedicati ad eventuali ospiti.
La progettazione a livello definitivo ha soddisfatto tutti i requisiti richiesti ma, prima dell'elaborazione degli esecutivi, per scelta del committente, il progetto è stato accantonato e successivamente sostituito dal nuovo PARR-2, attualmente in fase di sviluppo.

  • 1-urban
  • 4-fotoinserim
  • 8

 

Abitazione privata, provincia di Lodi (LO) - 2016

House F-1
makeover – rinnovamento interni

L'appartamento, in seguito al cambio di inquilini, è stato sottoposto a totale rinnovamento degli interni, senza opere.
Essi, infatti, per forme e colori erano di chiara influenza “anni '90” e, in questa occasione, si è optato per dare un'impronta di raffinata modernità, unendo elementi contemporanei ad altri dal sapore vintage.
Inoltre, nonostante la necessità di mantenere il budget entro livelli medio-bassi, è stato possibile, con un sapiente e costante controllo delle spese, inserire alcuni pezzi di design capaci di valorizzare l'intero ambiente.
Le tinte (bianco, grigio e Pantone Tile Blue) sono state scelte sulla base delle preferenze del nuovo inquilino e disposte studiando la loro integrazione con la luce, naturale e artificiale. 
In ingresso, il ribassamento con luci e le finiture in pietra sono stati ridipinti in bianco, ovviamente utilizzando materiali specifici per non alterare la sensazione di naturalezza delle pietre stesse. In bianco sono ora anche la porta parzialmente vetrata della cucina, che prospetta sull'ampia zona giorno, ed altri dettagli.
Punto di forza, e peculiarità della casa, è certamente il ribaltamento dei colori, con pareti chiare e soffitto più scuro, contornato da cornici dal profilo classico.
Da notare, infine, la scelta di quadri e stampe: si spazia dal naïf al ricercato, con un trittico futurista per il quale sono state create apposite cornici su misura.

  • F-1
  • F-2
  • F-3
  • F-4
  • F-5
  • F-6
  • primi-sketches-3d-(1)-SCRITTE
  • primi-sketches-3d-(1)
  • primi-sketches-3d-(2)-SCRITTE
  • primi-sketches-3d-(2)
  • primi-sketches-3d-(3)-SCRITTE
  • primi-sketches-3d-(3)


Abitazione privata, provincia di Lodi (LO) – 2016/17

(in fase di conclusione)

House F-2
villa unifamiliare: ristrutturazione edilizia con ampliamento di volumetria

I committenti si sono rivolti al nostro studio, dopo aver acquistato un immobile in cattivo stato, per un suo totale rifacimento.
Essendo destinato ad accogliere una giovane coppia, desiderosa di godere di ampi spazi e varie stanze, si è reso necessario un ampliamento di volumetria: inizialmente sviluppata su circa 100 mq, ha raggiunto una superficie finale di circa 150.
Al piano terra la distribuzione interna è stata totalmente rivista e sono stati ottenuti una zona giorno open space (su cui affaccia un'ampia cucina), una stanza-ufficio ed una sala da bagno dalle dimensioni molto generose.
Al piano primo, totalmente nuovo, sono state realizzate una suite padronale con cabina armadio, una seconda sala da bagno ed un'ulteriore stanza.
Lo studio architettonico dei volumi e delle luci ha dato vita ad una copertura a semi-botte, aggettata su una grande terrazza, ad un elemento verticale di collegamento vetrato (che accoglie la scala elicoidale) e ad un sistema di pergole bioclimatiche che consentono, anche al piano terra, di ottenere un ampio portico.
Le soluzioni sviluppate per questa villa (stilistiche, strutturali, impiantistiche, tecnologiche, ecc..) sono state studiate nei minimi dettagli e, in alcuni casi, si è trattato di sistemi unici nel loro genere e di particolare pregio (ad esempio, il sistema vetrato del vano scala realizzato in pezzi unici di altezza 6 metri, senza quindi strutture intermedie).
Pure lo studio illuminotecnico ha richiesto analisi ed accorgimenti specifici, tenendo conto della richiesta di non vedere corpi illuminanti, eccezion fatta per le sospensioni della sala da pranzo.
Infine, anche gli arredi sono stati curati con particolare accortezza e sono stati mixati pezzi che hanno fatto la storia del design ad altri realizzati da sapienti artigiani, ottenendo uno stile classico ma dal sapore scandinavo.

In fase di ultimazione.

  • 1-prima-(1)
  • 1-prima-(2)
  • 2-schizzi-3d-(1)
  • 2-schizzi-3d-(2)
  • 3-cantiere-(10)
  • 3-cantiere-(11)
  • 3-cantiere-(12)
  • 3-cantiere-(13)
  • 3-cantiere-(14)
  • 3-cantiere-(15)
  • 3-cantiere-(16)
  • 3-cantiere-(17)
  • 3-cantiere-(19)
  • 3-cantiere-(2)
  • 3-cantiere-(20)
  • 3-cantiere-(21)
  • 3-cantiere-(22)
  • 3-cantiere-(4)
  • 3-cantiere-(6)
  • 3-cantiere-(7)
  • 3-cantiere-(8)
  • 3-cantiere-(9)
  • 3-cantiere
  • 4-cantiere-(1)
  • 4-cantiere-(2)
  • 4-cantiere-(3)
  • 4-cantiere-(4)
  • 5-moodboard
  • 6-render-(1)
  • 6-render-(2)
  • 7-render-(1)
  • 7-render-(2)
  • 7-render-(3)
  • 7-render-(4)
  • 7-render-(5)
  • 7-render-(6)


Abitazione privata, provincia di Lodi (LO) - 2016

House S-1
ristrutturazione completa

La proprietà ha contattato lo studio per un totale rifacimento dell'appartamento, di circa 70 metri quadrati, ove si sarebbe trasferita la figlia per una maggiore vicinanza al luogo di lavoro.
Subito è stata chiara la necessità di ricavare un'ampia zona giorno, due camere e due bagni e di ottenere una abitazione raffinata con rimandi allo stile “casa di campagna”.
Gli spazi sono stati totalmente rivisti e si è riusciti a soddisfare tutte le richieste avanzate.
Definiti i nuovi ambienti, si è proceduto allo studio degli arredi e dei colori. Vincolo principale, la grande cucina a penisola (in tinta crema) già acquistata dalla proprietà.
Dopo attenta analisi di tutti questi aspetti, si è passati all'elaborazione di moodboard e render fotorealistici.
I colori scelti hanno ripreso il crema, aggiungendo tinte a contrasto quali un grigio neutro medio ed il blu di Prussia che, coniugati allo studio dell'illuminazione, hanno dato carattere all'ambiente pur mantenendolo molto luminoso. La camera padronale, inizialmente richiesta nelle tinte dei rosa, è stata poi ripensata in un azzurro nuvola.
I bagni, invece, sono stati pensati con ceramiche decorate posate a mosaico e a decori lineari, che sono state riprese anche nel rivestimento della cucina.
Infine, sono state posate cornici a soffitto dal profilo classico.

I lavori sono in fase di ultimazione.

  • 1-piante-(1)
  • 1-piante-(2)
  • 2-moodboard-(1)
  • 2-moodboard-(2)
  • 3-render-(1)
  • 3-render-(2)
  • 4-foto-(1)
  • 4-foto-(2)
  • 5-foto-(1)
  • 5-foto-(2)

Architetto
Francesca Dordoni

Via John Fitzgerald Kennedy, 6
26825 Mairago (LO)
P.IVA 08497520968

Cellulare: +39 333.9545141
Studio: +39 0371.424077

E-mail: studio@francescadordoni.it

SI RICEVE, PREVIO APPUNTAMENTO, IN STUDIO A LODI.

©2019 Architetto Francesca Dordoni. All Rights Reserved. Web Design by Monticelli Web

Search

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.